Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

Detersivi "autarchici"
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il mondo di anto -> Erbe, tisane e compagnia bella
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: Sab Dic 27, 03:38:30  Detersivi "autarchici"
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  nuvolotta

Site Admin


Admin

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 58
Registrato: 01/12/05 18:04
Messaggi: 37815
nuvolotta is offline 




Sito web: http://www.nuvolotta.a...


NULL

Detersivi "autarchici"

Detersivi magici, niente fatica, pulito brillante e macchie sparite con un semplice gesto. Tutto vero, ma quali insidie sono parcheggiate all’interno di questi prodotti miracolosi? Visto il pericolo, tanto vale farseli da soli in casa con ingredienti naturali. E sicuri.

lavandaBianco, che più bianco non si può. Pulito senza macchie. Igiene sicura e senza fatica. Detersivi per ogni ambiente e per ogni materiale. Se ci fermiamo a riflettere, cosa si nasconde dietro un detergente talmente aggressivo da sbiancare una monetina di euro? (così come si vede in una pubblicità). Si nascondono candeggianti come l’ipoclorito o il perborato di sodio per sbiancare. Si nascondo tensioattivi per emulsionare lo sporco. Si nascondono sequestranti per addolcire l’acqua. Ma anche solventi come l’etanolo e l’ammoniaca e infine un po’ di profumo. Per inquinare meno l’ambiente i famigerati fosfati sono stati sostituiti dagli zeoliti ma ancora non ci sono prove certe della loro innocuità. Per farla breve, stiamo tanto attenti a non mangiare verdura contaminata a consumare prodotti dalla filiera corta e poi facciamo entrare nelle nostra case un esercito di veleni con il pretesto di candeggiare il lavandino o di togliere lo sporco dai pavimenti.
Perché non pensare ad una alternativa? Per esempio acquistando detersivi ecologici, ma meglio ancora sarebbe imparare a farseli da soli, anche perché non è vero che abbiamo bisogno di tanti tipi di prodotti. La lista della spesa è corta: bicarbonato, aceto, acqua calda, oli essenziali e una spugna meglio ancora se è una luffa, cioè una spugna vegetale che si può coltivare in casa, quindi rinnovabile e ottima per la pulizia delle superfici ma anche dei piatti e del corpo. Il bicarbonato è l’ingrediente base. Diluito in acqua calda (max 60°) e messo in uno spruzzino è la panacea per tutti i mali delle superfici sporche. Si può spruzzare direttamente oppure utilizzare una spugna bagnata. Per creare una reazione chimica naturalmente aggressiva è consigliabile utilizzare un po’ di aceto. Pulisce, deterge, profuma. Inoltre l’aceto è un ottimo anticalcare.
Una volta imboccata la via dei “detersivi autarchici” ci si renderà conto che l’acqua calda oltre a potenziare l’azione di qualunque detersivo è già da sola un ottimo detergente. Per esempio per i pavimenti la si può usare da sola oppure con un cucchiaio di soda. Poi ci sono gli oli essenziali che non solo profumano ma hanno proprietà antisettiche e disinfettanti (mai diluirli con aceto altrimenti queste proprietà vengono annullate). Particolarmente disinfettanti sono gli agrumi, la lavanda, il timo, la cannella, il ginepro. Passiamo in lavanderia… per i detersivi da bucato le possibilità di spaziare sono minori. Fondamentale è lavare meno e lavare meglio. Cioè solo quando è necessario, lasciando sempre un po’ in ammollo i capi. Il gel da bucato, così come quello per la lavatrice lo si ottiene con 100 grammi di sapone di marsiglia grattugiato per ogni litro di acqua. Se non piace l’odore del sapone, utilizzare sempre qualche goccia di olio essenziale da mettere nella vaschetta della lavatrice. Per le macchie più ostinate è sempre bene pretattare con un po’ di sapone e per sbiancare si può fare uso dell’acqua ossigenata 130 volumi, quella che usiamo anche per schiarirci i capelli!.

Elisabetta Paglia
_________________
Una morbida nuvolotta.... di zucchero filato alla fragola e limone
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: Sab Dic 27, 03:38:30 Adv
Messaggio
  Adv









Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Erbe, tisane e compagnia bella

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi segnalare post ai moderatori in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Agire


Amici...di... topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield