Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

Bollito misto L’Italia secondo un cuoco dell’800
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Alla scoperta di... -> Mondocultura
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: Gio Mag 12, 14:52:52  Bollito misto L’Italia secondo un cuoco dell’800
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  nuvolotta

Site Admin


Admin

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 58
Registrato: 01/12/05 18:04
Messaggi: 37822
nuvolotta is offline 




Sito web: http://www.nuvolotta.a...


NULL

Cibo e cultura
di Massimo Montanari
docente di Storia medievale e di Storia
dell’alimentazione, Università di Bologna
Bollito misto
L’Italia secondo un cuoco dell’800
L’Italia è un bollito misto.
Questa suggestiva immagine ce la regala un cuoco toscano dell’Ottocento, Luigi Bicchierai detto Pennino, oste della Locanda di Ponte a Signa dal 1812 al 1873. Un luogo di gran traffico in riva all’Arno, dove, fra il chiacchiericcio degli avventori locali, transitavano anche persone importanti. Pennino è un personaggio singolare, di cui si parla nelle storie gastronomiche d’Italia perché ci ha lasciato un brogliaccio pieno di appunti e riflessioni su ciò che vede girare attorno a sé e al suo locale. Annota anche delle ricette, molte delle quali riflettono la tradizione locale: minestra di ceci, trippa al sugo, baccalà coi porri, frittata grassa, fagioli al fiasco, braciole di maiale col cavolo nero… Dietro queste ghiottonerie, che lui stesso prepara con l’aiuto di un garzone, la penuria è in agguato: fra le ricette compare un “sugo della miseria” e la “panzanella” è definita “pietanza da poveri”, pur se “gradita anche a’ signori, preti e officiali”. La cucina, luogo della distanza sociale, è anche un modo per accorciarla.
Altre ricette vengono da cuochi di passaggio: uno di questi, astigiano, gli lascia in ricordo una “minestra Savoia” a base di fegatini, ortaggi tritati e un osso di bue. “Minestra Savoia”: il Risorgimento è nell’aria e anche fra gli appunti di Pennino se ne trova traccia. Nel 1849 gli capita di scrivere: “Con tutti questi moti di ribellioni e voglia d’accorpare l’Italia, io che sono oste e poco conosco di quelle faccende, ho pensato all’Italia così divisa, ma che tutti vogliono insieme, e me la figuro come un bel pentolone di bollito: zampa, lingua, carne varie, odori”.
Lui che “poco conosce di quelle faccende”, l’Italia se la immagina così: un bel bollito misto, dove ciascuno porta ciò che ha (o forse, ciò che è). E come ogni bollito che si rispetti, anche questo avrà la sua salsa. Anzi, più d’una: “se l’Italia è un bollito, la bandiera sarà la salsa di condimento, cioè salsa tricolore”. E via con le tre salse patriottiche: per quella verde Pennino trita capperi e un’acciuga, con due foglie di basilico e una “manciatona” di prezzemolo, una fetta di cipolla “e un tantino d’aglio”, un rosso d’uovo, olio e due cucchiai di aceto. Per la salsa bianca usa farina e burro, messi a imbrunire e poi diluiti con un mestolo di brodo e di nuovo del burro, e un po’ di aceto. Per la salsa rossa ovviamente ci vogliono i pomodori, messi a cuocere in casseruola con cipolla, basilico, sedano e prezzemolo; quando si sono ristretti “si setacci il tutto” e il passato si condisca con un cucchiaio d’olio, un pizzico di sale e un “pizzichino” di pepe. “Se poi la si volesse agro-dolce” basterà aggiungere zucchero e aceto: in questa ultima nota Pennino ci svela la persistenza, in un’osteria toscana dell’Ottocento, di gusti che sanno d’antico, o piuttosto di Medioevo (anche l’aceto sul burro, prima, dava a pensarlo).
Ed ecco pronte le tre salse, la bandiera per il bollito italiano.
_________________
Una morbida nuvolotta.... di zucchero filato alla fragola e limone
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: Gio Mag 12, 14:52:52 Adv
Messaggio
  Adv









Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Mondocultura

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi segnalare post ai moderatori in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Agire


Amici...di... topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield