Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

Gli italiani in testa alla classifica dei consumi etici
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Criticamente
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: Mar Dic 13, 13:47:41  Gli italiani in testa alla classifica dei consumi etici
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  Daniela

Site Admin


Gruppo di lavoro



Registrato: 10/12/05 03:08
Messaggi: 142
Daniela is offline 







NULL

Gli italiani sono i consumatori più etici tra quelli dei Paesi industrializzati. Lo afferma una ricerca promossa dalla Camera di commercio di Milano, secondo la quale la metà degli italiani controlla che il prodotto che stanno acquistando non inquini e non sia frutto del lavoro minorile. Secondo l'indagine 'La responsabilita' sociale d'impresa’, che sarà presentata domani in occasione della giornata mondiale dei consumatori, l'85% degli italiani sarebbe disposto a pagare il 10% in più per un prodotto realizzato secondo procedure che rispettino la società e l'ambiente. Al secondo posto si trovano i tedeschi e gli inglesi (84% di consumatori attenti alle procedure etiche di fabbricazione dei prodotti), seguiti da canadesi (80%) e statunitensi (79%). E sarebbero il 69% gli italiani disposti a pagare di più un prodotto se l'azienda devolvesse parte della cifra incassata a un'associazione non profit. Seguono inglesi (68%), canadesi (65%) e tedeschi (63%). Per i consumatori italiani la responsabilità sociale è la seconda ragione che conta quando si formano un giudizio su un' azienda, subito dopo il giudizio sui prodotti e servizi dell'impresa e prima delle performance di reddito e finanziarie, della leadership sul mercato e delle condizioni di lavoro applicate ai dipendenti. E così un italiano su due (esattamente il 50,5%) nell'ultimo anno avrebbe acquistato prodotti solo dopo aver verificato che non inquinino, che per la loro produzione non sia stato utilizzato il lavoro di minorenni e che siano stati rispettati i diritti dei lavoratori. Secondo la ricerca, il 40,5% avrebbe inoltre evitato di comprare prodotti di aziende che reputa avere comportamenti non etici e il 14,2% ha partecipato a campagne di boicottaggio nei confronti di marchi ritenuti non etici. Il 40% degli italiani (secondi solo ai giapponesi, che raggiungono una quota del 58%) dichiarano che in materia le aziende dovrebbero andare oltre a quanto strettamente richiesto dalle leggi in vigore.

15 marzo 2005
Profilo Messaggio privato
 
 MessaggioInviato: Mar Dic 13, 13:47:41 Adv
Messaggio
  Adv









Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Criticamente

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi segnalare post ai moderatori in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Agire


Amici...di... topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield