Back to the index page  
  FAQ   Cerca   Lista degli utenti   Gruppi utenti   Calendario   Registrati   Pannello Utente   Messaggi Privati   Login 
  »Portale  »Blog  »Album  »Guestbook  »FlashChat  »Statistiche  »Links
 »Downloads  »Commenti karma  »TopList  »Topics recenti  »Vota Forum

La volpe e i prosciutti (da un romanzo di Renard)
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Penne da favola
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
 
 MessaggioInviato: Mer Dic 03, 18:19:32  La volpe e i prosciutti (da un romanzo di Renard)
Descrizione:
Rispondi citando
Messaggio
  nuvolotta

Site Admin


Admin

Sesso: Sesso:Femmina
EtÓ: 58
Registrato: 01/12/05 18:04
Messaggi: 37856
nuvolotta is offline 




Sito web: http://www.nuvolotta.a...


NULL

La volpe e i prosciutti (da un romanzo di Renard)


Il lupo Ysengrin continuava a fidarsi della sua amica Volpe, benche' quest'ultima gli avesse fatto molti scherzi di cattivo gusto. Bisogna dire pero' che la Volpe era molto astuta, mentre il lupo era ingenuo, si trattava di un personaggio potente, dotato di molta forza e coraggio, ma di scarsa intelligenza. Un giorno, Ysengrin, sua moglie Hersent e i loro lupacchiotti stavano mangiando un agnello molto gustoso, divorando tutta la carne fino alle ossa; Hersente aveva messo da parte i rognoni e la milza per la colazione di Ysengrin del mattino dopo, prima di andare a caccia. Bussarono alla porta. Ysengrin si alzo' imprecando: "Chi diavolo e' a quest'ora? Vorrei andare a dormire, dopo il pasto che ho fatto". Ma il suo volto si rischiaro' quando vide che era la sua amica Volpe. Il povero animale era in condizioni pietose, con gli occhi tristi e le orecchie cadenti. "Cosa ti e' successo? - esclamo' il lupo - Sei forse malato?" "Sto cosi' male... non mangio da ieri!" "Presto, Hersent! - ordino' Ysengrin - Prepara per la Volpe i rognoni e la milza che pensavo di mangiare domattina". Hersent faceva da molto tempo gli occhi dolci alla Volpe e non si fece pregare. Mentre la Volpe mangiava i rognoni, osservava tre splendidi prosciutti appesi al soffitto. Aveva l'acquolina in bocca: avrebbe certamente preferito uno di quei prosciutti ai rognoni! Fece finta di averli visti all'improvviso e disse: "Che bei prosciutti avete! Non dovreste lasciarli cosi' in vista; un ladro potrebbe impossessarsene facilmente! E poi se un tuo amico te ne chiedesse un pezzo, ti sentiresti costretto a darglielo. Al tuo posto, li conserverei per me e li nasconderei." "Sarebbe proprio perfido il ladro che mi rubasse i prosciutti; per quanto riguarda gli amici, piuttosto li lascerei morire di fame che darne loro anche un solo boccone!" "Hai ragione, - continuo' la Volpe - ma so che sei troppo buono e alla fine ti lasceresti commuovere e, pezzo dopo pezzo, i tuoi prosciutti finirebbero. Al tuo posto li nasconderei e direi che mi sono stati rubati. Ma fa' pure come credi, certamente hai piu' buon senso di una povera volpe come me". La Volpe ringrazio' e se ne ando', senza allontanarsi. Si rannicchio' in un cespuglio e attese che calasse la notte. Si avvicino' in punta di piedi alla porta di Ysengrin per assicurarsi che tutti dormissero profondamente. Senza far rumore, salto' sul tetto, scosto' le stoppie, stacco' i prosciutti e li porto' via con se'. Sua moglie Hermeline e i suoi cuccioli furono entusiasti di vederlo tornare con questa prelibatezza. Mangiarono a sazieta' poi nascosero il resto. All'alba, quando Ysengrin si sveglio' si accorse subito che i suoi prosciutti erano scomparsi. Mentre tutti urlavano e singhiozzavano, entro' la Volpe: "Cosa e' successo, amici miei? Siete in lutto?" "I miei prosciutti!" grido' Ysengrin. La volpe fece finta di notare che mancavano i prosciutti e che il tetto era aperto. "Ah, e' proprio vero!" "I miei prosciutti! I miei prosciutti sono stati rubati!" "Bravo! Dici che te li hanno rubati, quando invece li hai nascosti!" "Ma ti dico che li hanno rubati veramente!" "Certo! Continua a dirlo, cosi' tutti crederanno che ti siano stati rubati davvero!" "Non vedi l'enorme buco che i ladri hanno fatto sul tetto?" "Devo dire che il buco e' ben riuscito: sembrerebbe che sia stato fatto da un ladro. Avresti potuto farlo meno grande; ti costera' caro tapparlo. In ogni caso, l'importante e' che i tuoi prosciutti siano al sicuro!" "Volpe! Mi sto adirando se continui a non credere a cio' che ti dico!" "Ah! Ysengrin! Riusciresti a far credere a chiunque che ti hanno rubato i prosciutti! Addio! Mi raccomando, non dire a nessuno dove li hai nascosti!" La Volpe se ne ando', felice di aver ingannato il lupo, di aver mangiato i suoi prosciutti e soprattutto di averlo preso in giro.
_________________
Una morbida nuvolotta.... di zucchero filato alla fragola e limone
Profilo Messaggio privato HomePage
 
 MessaggioInviato: Mer Dic 03, 18:19:32 Adv
Messaggio
  Adv









Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum » Penne da favola

Pagina 1 di 1
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Mostra prima i messaggi di:

  

Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi segnalare post ai moderatori in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Agire


Amici...di... topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB ę 2003 - 2009
Macinscott 2 by Scott Stubblefield