Amici...di...

Penne da favola - Vita

nuvolotta - Ven Nov 07, 07:29:37
Oggetto: Vita
Vita
Mi sveglio, sono ancora a letto, la stanza è un polmone ghiacciato, fuori dal letto, all’esterno della montagna di coperte che mi ricopre, il freddo umido di una stanza non riscaldata da mesi, e sono ancora a letto fra la veglia e il sogno, non apprendo ancora realmente i fatti...
di Vicco 03


Vita
di Vicco 03
Mi sveglio, sono ancora a letto, la stanza è un polmone ghiacciato, fuori dal letto, all’esterno della montagna di coperte che mi ricopre, il freddo umido di una stanza non riscaldata da mesi, e sono ancora a letto fra la veglia e il sogno, non apprendo ancora realmente i fatti, sono incapace di intendere e di volere, ma la vescica mi sta scoppiando, la prostata pulsa, tento di riaddormentarmi, cerco un sogno appagante, ti prego Morfeo abbracciami ancora per qualche ora, affinché qualche raggio di sole possa penetrare i vetri opacizzati dalle lunghe tende della mia stanza, voglio dormire ancora qualche ora, ma il sonno non viene, segue l’ansia, i pensieri, mi sto svegliando, ma se mi sveglio non mi riaddormento più, poi un pensiero dietro l’altro,pensiero+pensiero+pensiero+pensiero, un mantra di pensieri disordinati, i pensieri infelici di una vita, mai uno appagante che mi possa riaccompagnare.

E allora devo alzarmi, liberare la vescica dall’alcool bevuto male in qualche locale la sera prima, se mi libero poi sto bene e posso riaddormentarmi, sono le 3.00, troppo presto, troppo freddo.
Mi alzo, frastornato, i piedi gelati sul pavimento, vado verso il cesso, sposto la tenda della finestra, fuori niente, solo un cane malandato che si trascina un piede, piscio, ah finalmente, torno al letto, ma ormai sono sveglio e fino al mattino è così, sempre così, fine dei sogni, in attesa della veglia del resto dell’umanità.
Al mattino esco dal bozzolo di lana, mi vesto velocemente e scendo in strada, le solite facce, facce senza umore, saluti stentati forse per obbligo, bambini imbavagliati nelle loro sciarpette, qualche fiocco acerbo di neve cade sui loro volti sorridenti, ancora per poco, manca poco a perdere i sorrisi, gli adulti lo sanno e ne hanno invidia, loro ormai non ne hanno più, facce vuote, cresciuti solo per sopraffare e per accumulare. Potrei dipingere questo momento all’infinito, saturazione di grigio, per il paesaggio, butto via il rosso, il blu, il giallo, tengo il nero e qualche sfumatura di marrone scuro.

Mi dicono di non pensare a queste cose, per cinquanta euro a seduta, e intanto sto recandomi al lavoro, nella mia gabbia di vetro, come un animale al circo, gratto fango e sangue negli angoli di questo posto, fedele anch’io al Dio denaro, succube del sistema, ogni giorno, per tutta la vita, ometti vestiti in modo strano mi si avvicinano e mi salutano, parlano, gridano, sorridono, ti fottono, portandosi a presso lo stendardo del sistema, in nome di qualcosa che non ha valore umano, un’onda anomala di male in cambio di un soldo di cioccolato, anime vuote alla ricerca di un eldorado irraggiungibile.
E così,basta poco, arriva la sera, e torno a casa, la mia casa…, vorrei essere da tutt’altra parte, non sono mai in pace, c’è sempre un senso di vuoto che non mi lascia, simbionte del mio cervello, la mia compagna parla ma non la sento, il televisore sottofondo, si sente male oggi ha nevicato, l’audio va e viene, colonna sonora del mio malessere, cambio stanza mi allontano da lei, per un attimo un po’ di tranquillità, inizio a leggere qualcosa, parla una scena dolciastra di un bacio fra un uomo e una donna in un romanzo di fine ottocento, inizio a pensare a questa donna, mi addormento e sogno le sue labbra, un suo bacio, ma non un bacio e via, visualizzo tutto nei minimi particolari, la sua bocca calda che si avvicina, il rossetto sbavato di una donna di strada che non conosco, la sua trachea che ansima, il suo naso che inspira, poi mi catapulto nel nulla e lì rimango, in attesa di un altro di questi momenti,come un tossico in astinenza di sogni e di verità.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB